Home Approfondimenti One Piece One Piece Capitolo 907: I contendenti del trono vuoto

One Piece Capitolo 907: I contendenti del trono vuoto

7354
CONDIVIDI

shanksOrmai una realtà, una volta per tutte, può essere affermata con la massima sicurezza riguardo One Piece: non c’è davvero nulla che non possa accadere. E a volte ciò che Oda decide di inserire nella sua opera supera di gran lunga perfino le teorie più strampalate che girano sul web. E, dato che questo capitolo è davvero straripante di scene e informazioni di un certo livello, è veramente difficile frenare la voglia di parlarne. E dunque eccomi, dopo un po’ di tempo di inattività.

Non volendo fare un semplice e banale commento del capitolo, ho deciso di dividere l’articolo secondo quelle che penso siano le questioni di cui vale la pena parlare, sulle quali cercheremo di sfruttare i dati che per ora sono in nostro possesso e, perché no, speculare un po’, visto che ora come ora l’autore con le sue incredibili uscite ce lo rende quantomeno legittimo. Ci tengo dunque a precisare che in questo articolo voglio provare un po’ a ragionare su quanto abbiamo visto, abbandonandomi alla tentazione di fare qualche teoria.

Kaido e Big Mom: la ciurma che dominava i mari

kaido big momDalla loro discussione in merito all’uccisione di Luffy e ad una loro possibile alleanza (e già qui potremmo cominciare a metterci le mani ai capelli), apprendiamo che Kaido e Big Mom un tempo a quanto pare avevano un rapporto di alleanza, grazie alle parole di quest’ultima, e addirittura l’imperatore ha un grosso debito nei confronti della mammona.

Ma ciò su cui voglio porre l’attenzione sono le parole di Hina poco dopo, secondo le quali i due imperatori sono la ragione per cui Garp è conosciuto come l’eroe della Marina, e il viceammiraglio cita un nome, “Locks”, alludendo al fatto che si tratta di una faccenda di più di 40 anni fa, e che l’era precedente a quella di Roger fosse sicuramente “la loro”, e Hina risulta preoccupata (a differenza di Garp), dato che nonostante abbiano perso “il loro” capitano, siano solo diventato più forti.

Personalmente, non mi stupirei se avessimo la conferma che Kaido e Big Mom facevano parte della stessa ciurma da giovani (o, più probabilmente, della stessa flotta, dato che sappiamo che Big Mom aveva incontrato Streusen già da bambina) sotto un unico potentissimo capitano, che era il più potente dei mari all’epoca, essendo anche Roger e Newgate ancora relativamente giovani più di 40 anni prima del tempo corrente della storia. “Locks” potrebbe trattarsi del nome del luogo (e dunque, della battaglia) in cui Garp ha affrontato e sconfitto questa flotta (all’epoca era comunque al suo apice, dato che ora ha 78 anni, come sappiamo dalle SBS). È dunque lecito temere che due mostri del genere ritornino alleati a causa di Cappello di Paglia e pensare che sarebbero “un’enorme minaccia”. Ciò inoltre presagisce che potremmo rivedere Big Mom molto prima di quanto pensassimo, e cioè a Wano, che sarà teatro di scontri incredibili e, con grande probabilità, l’ultima grande battaglia di Luffy prima di quella finale. I due imperatori si distruggeranno a vicenda? Luffy batterà entrambi? La Marina interverrà?  Solo il tempo potrà dircelo.

Il Trono Vuoto e l’Antico Regno

Riguardo il Trono Vuoto di Mary Geoise e la sua quantomeno curiosa conformazione, mi è capitato già di trovare una teoria su Internet che sicuramente molti di voi che state leggendo avete visionato: quella per il quale i punti sullo schienale del trono siano riconducibili alla mappatura delle isole del Nuovo Mondo, mentre i 5 cerchi simboleggiano lo One Piece e la rotta per trovarlo.

Personalissimamente, non mi trovo d’accordo con questa teoria, che ammetto essere molto bella, ma provo a darmi la mia spiegazione. Sappiamo già bene che il simbolo dei cinque cerchi rappresenta il Governo Mondiale e, probabilmente, i Cinque Astri di Saggezza (o Cinque Anziani) che, come ci viene ri-affermato in questo capitolo, rappresentano la massima autorità mondiale (più in alto dei Draghi Celesti). Non vedo quale senso avrebbe per il Governo (che si presume sappia tutto riguardo agli Anni di Buio e il resto) adottare il simbolo della rotta per lo One Piece come proprio. Infatti, a mio modestissimo parere è più probabile che il trono che vediamo sia stato costruito dai 20 fondatori del Governo Mondiale stesso, che hanno su di esso impresso il proprio simbolo. Il fatto che sopra di esso ci possa essere la mappa delle isole del Nuovo Mondo (cosa comunque non del tutto confermata), potrebbe semplicemente stare ad indicare che Mary Geoise, come sappiamo, si trova prima del Nuovo Mondo, ed essa e indicata dal simbolo del GM stesso.

Dico ciò poiché un’altra teoria vorrebbe che Mary Geoise sia stata fondata dove esisteva l’Antico Regno, e dunque si pensa che il trono sia un retaggio di esso. Ma, a mio parere, se esiste qualcosa di rimasto dell’Antico Regno, esso si cela nelle profondità di Mary Geoise, e potrebbe essere quel luogo che abbiamo visto nel precedente capitolo 906. Ciò spiegherebbe anche l’ipotesi (sicuramente ancora impossibile da dimostrare, quindi tale rimane) che ciò che vediamo in quel luogo sia una tomba o un monumento, e anche quel cappello di paglia che si trova lì non è altro che un monumento (ecco perché è enorme) al reale cappello di paglia che apparteneva a un componente dell’Antico Regno, e di passaggio in passaggio è arrivato fino a Luffy. Di conseguenza quel simbolo sul trono potrebbe comunque rappresentare un suggerimento verso di noi da parte di Oda. Ma sappiamo ancora troppo poco. Di altro invece possiamo dire qualcosa in più… 

Grandi alleanze e il più pericoloso potere di tutti i mari

Adesso sappiamo che l’obiettivo dell’Armata Rivoluzionaria non è distruggere il Governo Mondiale nella sua interezza, ma piuttosto ciò che sta alla base del suo lato oscuro e fonte di ingiustizie, ovvero i Draghi Celesti. Negli ultimi capitoli abbiamo assistito a uno strano e apparentemente inutile riassunto di tutti i compari di Luffy che appaiono al Levely, che si inter-relazionano. Abbiamo visto che adesso Luffy ha tanti alleati all’interno dei sovrani del Mondo, e in questo capitolo accade che uno di questi alleati (i regnanti dell’Isola degli Uomini-Pesce) ne guadagni uno nuovo a sua volta: Donquixote Mjosgard, un Drago Celeste (e parente di Doflamingo, a quanto parrebbe). Ciò per proprietà transitiva fa di un Nobile Mondiale un alleato dei Cappello di Paglia e co., dato che esso si è detto disposto ad aiutare in tutto e per tutto l’Isola degli Uomini Pesce.

Il farci rivedere tutti gli alleati di Luffy e aggiungere un pezzo da novanta del genere al contesto ci fa rendere conto che Cappello di Paglia sta davvero raccogliendo attorno a sé una nuova “fazione”, composta da persone potenti accomunate dalla stessa corrente di pensiero, intrisa di senso della giustizia. Mai come ora, egli può contare su alleati davvero in ogni organizzazione o gruppo di rilievo del globo. Il suo destino, probabilmente, non è quello di distruggere tutto e ricominciare da zero, ma di conservare ciò che di buono già c’è nel mondo, estirpando il marcio, creando un “nuovo ordine mondiale” che sarò composto da governanti più giusti, più in linea con questa mentalità, insomma quindi non un “mondo nuovo” ma “persone nuove”, come Mjosgard. Ed ecco perché forse qualcun altro rappresenta una minaccia peggiore…

La mossa di Shanks

Il momento finale del capitolo è sicuramente il colpo di scena maggiore, con un Imperatore al cospetto dei Cinque Anziani. Il perché egli possa concedersi tali libertà in quella situazione ancora non ci è dato saperlo (probabilmente il “visto chi sei” degli anziani non si riferisce solo al suo titolo piratesco), tuttavia possiamo immaginare la ragione per cui è lì. E questa ragione è la stessa che lo ha spinto fin ora.

Combattere Teach. Perché probabilmente è lui il pirata di cui vuole parlare al Governo Mondiale, come fece con Newgate, per metterli in guardia. Perché, a differenza di Luffy, uno come Teach probabilmente ha un’idea diversa di quello che è il destino della D, ed il suo intervento a differenza di quello di Luffy potrebbe portare ad una distruzione completa del sistema politico mondiale, ad uno squilibrio completo. Probabilmente Barbanera su quel trono, che ora è vuoto, ci si siederebbe volentieri, mentre Luffy, come sappiamo, “non vuole controllare nulla”.

In questo senso, mi piace pensare che l’autore voglia darci un messaggio “di speranza”, facendoci comprendere che non tutto è cattivo nel Mondo, e che non c’è bisogno di vivere di assoluti, ma che si può rendere le cose migliori puntando su ciò che di buono già esiste, senza dover per forza scombinare ogni cosa.

E con questo parere personale, vi do il mio saluto e spero che questo mio articolo vi abbia lasciato qualcosa. A presto!

Sommario
Capitolo 907: I contendenti del trono vuoto | One Piece Mania
Nome Articolo
Capitolo 907: I contendenti del trono vuoto | One Piece Mania
Descrizione
Il Capitolo 907 è una vera bomba. Ormai una realtà, una volta per tutte, può essere affermata con la massima sicurezza riguardo One Piece: non c’è davvero nulla che non possa accadere. E a volte ciò che Oda decide di inserire nella sua opera supera di gran lunga perfino le teorie più strampalate che girano sul web.
Autore
Nome Editore
One Piece Mania
Logo Editore
4.9/5 (20)