One Piece 1076: il nemico del mio nemico, Inverno N°26, il canto dei Nibelunghi

da Stefano 'Cenere' Potì
8855 visualizzazioni

‘Solo in gioventù la coincidenza sembra uguale al destino. In seguito, sappiamo che il vero corso della nostra vita si decide dentro di noi’

– Stefan Zweig, Il mondo di ieri

Il volo del Dinornis.

Salve genti, nuova analisi, capitolo 1076: Le cose che non sai di me.

Dissolvenza.

È il termine più indicato per il capitolo 1076. Esattamente come il precedente non svela niente, ma contiene una mole di informazioni notevole, per non dire determinanti. Si percepisce e non si sente. Tra punti sospesi, accenti forti e parentesi curiose: si deve spingere lo sguardo lì dove è difficile guardare.

Quindi, come direbbe un noto (e morigerato) filosofo…

‘Challenge accepted!’

– Barney Stinson (praticamente su qualsiasi cosa)

Beh, allora bisogna mettere tutto in prospettiva.

È il momento dell’Elzeviro

Veni, vidi, daje

Si apre un nuovo volume e, come consuetudine di Oda sensei, le vicende sono frammentate. Spero vivamente che il flashback di Orso venga trattato con la stessa modalità (e intensità) di quello di Oden. Per meri dualismi:

  • se quello di Oden ci forniva un meraviglioso spaccato su una terra sconosciuta, realtà storiche solo intuite e una panoramica sulla vecchia pirateria
  • quello di Orso è Il Mondo di Ieri, citando Stefan Zweig. Dove mondo sta per società, gretta e figlia di un segreto millenario

Perché?

Perché – come vedremo nell’articolo – non c’è un, singolo comune, fronte di guerra: bensì plurimi. Gioco forza citare un convinto pacifista come Zweig, scrittore di classe, segnato dall’esilio dei nazisti. Che non rinunciò mai ad uno stile disilluso ma tagliente, vecchio cuore.

Il ricordo di Orso-boy (potenzialmente) può cambiare OP come lo vediamo ora, in maniera drastica. Se solo pensiamo che:

  • per parlare di Orso devi descrivere una società di mezzo secolo prima
  • mostrare veramente come sono strutturati gerarchica e ordine sociale del nobili celesti (il corsivo solo su nobili è voluto)
  • raccontate la vera natura dello schiavismo, ciò che viene fatto a Orso è inumano, ha un retrogusto tribale… selvaggio
  • quindi come uno schiavo divenne Re
  • quindi come un Re divenne Tiranno
  • e ovviamente come un Tiranno divenne pirata e rivoluzionario
  • quali legami reali abbia con Bonney

Ogni singolo punto. Ognuno. Cela una quantità terrificante di informazioni. Nascoste con precisione chirurgica per la bellezza di 26 anni. Orso è un randagio ai bordi della narrazione, lo è in ogni aspetto dell’opera, ma… un randagio che impose la sua volontà ad una società sorda ai più basilari diritti umani, alle ragioni della coscienza? Io, lo spero.

Tra spauracchio e Decadenza. La sua figura è odiata all’inverosimile dal Governo Mondiale, osannata dai Rivoluzionari. Derisa e umiliata dai Celesti, anche questo per esempio, il rifiuto di quella società borghese non si limita ad aspetti etico-politici, ma coinvolge un preciso concetto di realtà. Apre la porta di una percezione diversa (e autentica) del mondo di One Piece.

Ecco perché Oda non ne fa parola per quasi trent’anni.

Semplicemente perché contiene troppi dettagli e verità su quella classe sociale, una volta conosciuti, chissà se vedremo OP ancora nella stessa ottica. Chissà non sia stata una mossa precisa, per farci fruire la storia in maniera ilare e scanzonata, con leggerezza, perché quel che accade a Orso è inumano.

Vi sto preparando il terreno per riflettere, genti. Perché la finestra sul passato quale è la vita di Orso-boy… sarà un antipasto. Sui motivi per cui un Figarland sia così ben visto dai 5 Astri, sull’inspiegabile ragione per la quale Roger e Garp difesero gli interessi dei Draghi Celesti, o sul fatto se Xebec fosse o meno malvagio.

Perché forse non lo era in senso tradizionale.

Questo si collegherà a Saturn. Per due semplici (terrificanti) motivi. I 5 Astri hanno mostrato paura solo in alcune circostanze, ossia l’incontro tra due Imperatori (capitolo 233). Rendendo chiaro ciò che temono (capitolo 594)

E soprattutto quando si parla dei Ponegliff. Ah, eccolo… eccolo qui l’anello mancante. Il vero motivo che spiega la presenza di Saturn, lo stesso per cui Egghead non è stata ridotta a Ground Zero. Ecco cosa tenere a mente.

Quindi, annamoce piano con il Veni, Vidi, Vici. Ossia chi ritiene questa saga scontata. Fruibile solo leggendo spoiler. Perché un capitolo non necessita di tre climax per essere una bomba, o semplicemente piacevole. Quasi un atto di Fede. È questo il volo del Dinornis, genti. Un simpatico volatile preistorico, incapace di volare, per via delle ali piccole rispetto alla statura, quindi… non ci provava neanche. E, quindi?

Il Calabrone non può volare ma non gliene può fregar di meno. Quindi vola.

A parte le bufale di Internet (il Bombus terrestris vola che è un piacere), siete concettualmente Calabroni o Dinornis? L’apatia porta una specie all’estinzione: quella del lettore superficiale e pigro.

Oda è una volpe che ci tiene per gli zebedei centellinando i segreti? SI.
Ma questo capitolo è ispido e d’impatto quanto basta. Anche di più. Riempie i vuoti, è un surplus di sfumature.

Perché fra il randagio e l’onirico si sveglia l’inconscio: quello di noi lettori.

Signore, signori: capitolo 1076…

Inimicus inimici mei

‘Mai ho sperimentato in un popolo, e in me stesso, un’ondata di vita così potente come in quel periodo in cui erano in gioco la nostra stessa esistenza e sopravvivenza.’

– Stefan Zweig

Una cosa è certa, il mangaka si sta divertendo un mondo. Cambia non stile, bensì ritmo narrativo. Il 1075 era investigativo e sinistro, questo è caciarone, e cela la parola preferita nel vocabolario di Oda: avventura. Perché non gliene frega niente né di relazioni, né di mazzate, ma i vichinghi… oh, i vichinghi. Presto si scatenerà.

Luffi, Zoro, Lucci, Kaku… la gag è servita! Gli assassini più pericolosi del pianeta, due belve assetate di sangue, due padroni del Risveglio chiedono di essere liberati, promettendo di fare i bravi. Luffy accetta. Zoro smadonna.

Guardate l’espressione genti. E il sorriso. Quel dannato sorriso.

È lo stesso di chi chiede a scheletri e sirene se vanno di corpo. Quello di colui certo che strapparsi le braccia fosse un buon piano. Il medesimo di chi è convinto: che l’isola dei cecchini sia nel nostro cuore.

Anyway... che cosa orribile vedere il clone di Mihawk usare il Supa Supa no Mi, è funzionale? Ma si, ma si. Rimane inguardabile, che diamine. Certo, sottolinea le parole di Pythagoras, quando parlava di memoria e acquisizione di dati nel fattore di lignaggio. Ma qui c’è una falla logica, o una gustosissima informazione.

A che mi riferisco? Semplice, al SeraJimbe nessuno ha insegnato il karate degli uomini pesce: ma lo conosce. Allo stesso livello di Jinbe, direi. Ma. S-Hawk sta usando le stesse tecniche di Daz Bonez, ecchallà, se S-Shark usa il Sui Sui no Mi gli basta nuotare, è un uomo-pesce; se usa il Karate è il clone di Jinbe, ok. Ma S-hawk sta usando il frutto di Daz… con lo stesso stile marziale di Daz. Ok, non prendiamoci in giro con falsi sensazionalismi, magari sta solo a tirà pedate (io non credo), rimangono gli interrogativi, per logica:

  • cosa ricordano esattamente i Seraphim?
  • hanno ricordi paralleli? Stussy stessa è un clone, quanto ricorda del suo lato Rocks?
  • questo ragionamento, va a parare con l’ossessione di VP? Ossia la capacità di Orso-boy di selezionare ed estrarre i ricordi?

Sono così dannatamente curioso. Lo scontro continua feroce, in uno dei multiversi, quello One Piece in Gomorra, la scena è praticamente questa

Lucci per il Govermo: ‘Ce ripigliamm’ tutt’ chell che è ‘o nuost!’

S-Hawk: ‘qui commandamm’ nuja!’

Luffy (ovviamente): ‘Sta’ senza pensier!’

Mille scuse, nella mia testa è andata così.

Comunque, lo scontro è veramente terrificante. Il gruppo fa volare via i Seraphim senza sforzo, ok. Ma quelli sono ancora bambini, non urlano di dolore, non fanno pieghe particolari. E hanno appena incassato da: un Imperatore, chi ha battuto 1 vs 1 un Lunaria e due maestri del Risveglio. Di per sé è inquietante.

Ogni dubbio sarà preso in analisi, con la traduzione definitiva del Mala, nella Fatal!
Con un capitolo simile, sarà un putiferio.
Alle 21.00, vi lascio il link

https://m.twitch.tv/bikeandraft?desktop-redirect=true

Lucci ha una psicologia più sfaccettata, sembra quasi interessato alla verità, o anche solo a smuovere le acque. Ha un non so che di civile e dignitoso, rispetto a quando cela tutto dietro un muro di freddezza:

  • si interrogò attivamente sulle correlazioni Lulusia-VG, tanto da inquietare Kaku e Stussy
  • rivela sfacciatamente il proprio obiettivo (Kaku-boy trasecola), ma, conosce benissimo la forza dei Mugi, sa di essere in pericolo, che lo abbia fatto per smuovere le acque? Anche se tardi, sarebbe veramente interessante una sua mini-evoluzione
  • ulteriore riprova, reagisce rabbiosamente a Luffy, il che significa che manterrà (entro i limiti omicida prefissati) veramente la promessa. Quindi, lo fa per orgoglio. Mhh, il Lucci di prima non credo l’avrebbe fatto. Probabile effetto di Luffy, che sconfiggendoli, cambia veramente i suoi avversari

Il punto più emozionale? Luffy che si appresta a colpire la figura di Orso, ma prima si scusa con Bonney… e lei non è neanche presente.
Veramente? Veramente ci si chiede perché il Nika si sia risvegliato solo due volte? Andiamo avanti và.

Nota ilare, nasi lunghi e manette. Oda, per cortesia. Non Usopp, fammi finire ammanettati Zoro e Kaku. In modo da poter vedere la Tempesta di Nasi 2.0. Please sensei, please!

Facezie concluse, in ogni modo sa abbiamo il primo fronte di guerra. Ed è già bifronte. Mugi e CP sono alleati contro il traditore. La CP passerà al fianco di Saturn, i mugi e Bonney sono schierati con l’isola.

La natura del traditore sarà il Jolly?

Sottosuolo di Droidi

‘L’esperienza più bella che possiamo fare è il misterioso. È l’emozione fondamentale che sta alla base della vera arte e della vera scienza.’

– Albert Einstein, Il mondo come lo vedo io

Allora, VP è stato catturato. Prevedibile, comunque tenete a mente questo: l’ipotesi Jekill e Hyde si basava sull’essere malvagio inconsapevolmente. E il fatto non sia uno stinco di santo rimane, ed è unanime. Che poi, la memoria è condivisa, si si… all’acqua di rose però. Qualcuno muove i fili da mesi, e lui ne era inconsapevole. Shaka aveva tutto lo storico dei mugi, Lilith pensava fossero il Frat Pack. Per logica, i casi sono due:

  • un elemento esterno di trama
  • o un ammutinamento, parziale o completo

Tutto è il contrario di tutto. Come dicevo nel precedente articolo, la faccia da invasato nelle mini-avventure, e le esplicite circostanze, puntavano plausibilmente il dito verso VP. È tutto plausibile. Esempio di una banalità disarmante: Shaka ripete incessantemente da settimane che bisogna salvare a tutti i costi VP, questo lo escluderebbe dalle possibilità? No. Pythagoras è stato brutalmente aggredito, è escludibile? No. Stussy è la figlia di VP, ha tradito il GM pubblicamente, pensate sia escludibile? No. Perché c’è un elemento esterno, quel che chiamo Effetto Kanjuro, ve lo spiegai nel precedente articolo.

Ragioniamo insieme, ricostruiamo i punti:

  • Lilith era perfettamente conscia del depredare le navi, è a parte del destino degli agenti? Ricordiamoci che è un mix tra impulsività e una certa umiltà (ammise candidamente i suoi errori di calcolo)
  • Edison mette chiaramente il lavoro davanti tutto e tutti: ma anche davanti alla sua stessa sopravvivenza
  • Pythagoras è sempliciotto, ma ha messo veramente tutti nei guai, continuando a raccogliere dati, nonostante l’imminente attacco dei Seraphim
  • York per cosa? Perché parte del suo carattere è essere ingorda, bah
  • E Atlas? Per l’atteggiamento aggressivo? Semmai è più interessante la sua presa di coscienza: ognuno deve decidere da sé cosa sia reale e cosa non lo sia. E lei lo ha già fatto
  • Shaka disapprova i metodi fuorilegge di Lilith, sa cosa fa, quindi il satellite più fedele a VP non lo informa? È strano, decisamente

È anche colui che difende strenuamente VP, certamente. Ma, anche a Zoro fu detto chiaramente di NON rilasciare troppo Ambizione alla Enma, risultato? Riesce, invece, ad utilizzarla a piena potenza proprio quando ne segue il flusso: tanto che emerge anche il suo Ambizione del Re.

Qui c’è un elemento esterno di trama, e non me ne frega un piffero di azzeccarci: io voglio riflettere e godermela. Che poi, sono mezzi fuorilegge, a volte le creazioni stesse riflettono, tanto da ammutinarsi, è plausibile.
Inquietante e plausibile.

‘Possibile che io sia stato creato solo per giungere ad una conclusione? Cioè che il mondo in cui sono stato creato è una presa in giro? Possibile che sia questo l’unico scopo? Non ci credo’

– Fëdor Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo

Ecco perché nel paragrafo precedente ho scritto che i mugi sono dalla parte dell’isola (sempre se non sia vera l’ipotesi Skynet), il nemico del mio nemico: è mio amico?

Non vale solo per la CP-0

Stigmata

‘Le grandi masse rispondono sempre e subito alla forza di gravità in direzione dei poteri costituiti.’

– Stefan Zweig, Il mondo di ieri

C’è forse qualcosa che può sfuggire ad Imu-sama? L’Astro può essersi mosso di sua volontà? Io non credo proprio. Allora, su una base prettamente logica, attenendoci (per essere attendibili) a ciò che sappiamo finora, ci sono tre scenari:

  • Pratico: hanno sgamato VP, qualunque studio o informazione sui PG è proibito, ma Egghead è una miniera d’oro. Solo un singolo Seraphim costa come un’armata. Recupero materiale e spegnere le luci
  • Goliardico: il deus ex machina è e rimane Imu-sama. Ma vuole vederci chiaro, mossa preventiva per capire chi ha davanti, quindi manda Brambilla-Fumagalli in avanscoperta, con un dialogo simile

Gino-sama: VP mi convince poco poco poco, facciamoci l’inganno della Cadrega

Saturn: braaavo Gino, sei scaltro come una faina

  • Terrificante: Volume 90, capitolo 907. Shanks va a parlare agli Astri di un certo pirata. Ecco qui. Come soventemente vi ripeto, gli elementi esterni di trama sono gemme. Non è forse plausibile? Per me si. Non me la bevo che Saturn sia lì per un motivo economico. Lulusia (come tutti i regni) fruttava cifre da capogiro con le tasse annuali. E l’hanno distrutta senza battere ciglio. Imponendo il silenzio alla Marina (e con lui c’è Kizaru: scisma-time!). Se Saturn si sposta: deve essere importante. E l’incontro con Shanks sarebbe chiarito

E siamo all’ennesimo fronte di guerra. Il cui seme cresce, innaffiato da dittatura sorda alle ragioni dello spirito, scismi storici e valori umani più elevati.

26 inverni

‘<<… Chi sei tu, dunque?>>

<<Sono parte di quella forza che eternamente vuole il Male e eternamente opera per il Bene.>>

– Johann Wolfgang von Goethe, Faust


Nel mito del racconto popolare di Faust non potevo non scegliere la versione (come poema drammatico) di Goethe. Basti pensare alle azioni del Rosso, ma prima…

Finalmente Vicki.

Oda sensei deve essere in paradiso. Dopo 26 inverni può mostrare un lato della sua infanzia. Il principio di tutto.

L’Alfa della sua fantasia, l’Omega come saga.

Guarda caso Shanks dirige le sue intenzioni verso il One Piece… solo dopo aver visto Luffy in forma Nika. Successe in sequenza, foto vista – decisione presa. Beh, lui pare sapere esattamente cosa sia. E Saturn ha fatto rotta per Egghead.

Scenario di guerra diretto: Law e Kid le prendono malissimo. Teach avrà bisogno della copia del PG in possesso di Shanks, e viceversa. Semplice ragione perfettamente plausibile, casus belli efficace. Amo la cultura norrena, le sue leggende. Ma le tinte si fanno serie, se non Dark. Vedo dei momenti di poesia e di estrema aggressività.

Con richiami più delicati. Dori e Brogi avranno incontrato Shanks per mare, sarà approdato sulla loro isola. Vedendo le vestigia della Red Force saranno diventati praticamente fratelli. Elbaf è lo specchio di Foosha, si. Ma qui Shanks è trattato come eroe nazionale, a Foosha era un amico. La gente si offre di pagargli la tassa per la protezione. Ma non come Kaido e Lin Lin: tramite estorsione.
Ma come Garp nel paese di Luffy. Come BB a Sphinx. Gratuitamente. Shanks qui è un eroe nazionale, questa è casa sua. Peraltro non se ne fa niente dei soldi.

Anche io sono dell’opinione che Shanks sia il guardiano del sogno di Roger. L’ho detto e ripetuto in molti articoli. Shanks sta spianando la strada a Luffy, perché Shanks non sarebbe mai potuto essere Nika, l’unica cosa che può fare per il capitano che amava come un padre: è realizzare il suo desiderio.

Era a Marineford principalmente per coprire le spalle a Luffy, era in ritardo? Esigenze di trama, Ace sarebbe ancora vivo e il Rosso dovette fermare Kaido-boy. Era a Wano per assicurarsi che nessuno li intralciasse una volta palesatosi Nika. Grondava così tanta cazzimma verso Aramaki… da farlo fuggire solo con l’Ambizione a carico del destinatario.

Ok, fermi. Qui ci vuole una prospettiva generale. Fluida, ineccepibile e curata come Dio comanda.
Vi linko il video del Re, vi accorgerete che le gemme non sono solo negli elementi esterni di trama. Anzi

Per chiudere, vi ricordate la mia sensazione sinistra? Beh, nella cultura norrena non c’era gloria, nessun canto e nessuna festa, nessun Valhalla: se finivi bello placido nel tuo letto.

Per essere un eroe, per farti raccogliere dalle Valkirie, dovevi dipartire in maniera violenta.

Fa pensare alla dipartita eccellente annunciata da Oda sensei, vero?

Attraccare nella nebbia

Quando – praticamente sempre – la nebbia non permetteva di vedere niente, sapete come attraccavano i Vichinghi?

Lanciavano una freccia infuocata, a vuoto, senza certezze. Poi, sulla battigia, una persona li guidava con la voce.

Noi lettori siamo nella medesima situazione. Altro che leggere solo gli spoiler. Seguiamo invece la voce della fiducia. Perché questo è l’acme creativo della navigazione, e in poche (bellissime) vignette, ci sussurra appena… ciò che nel cuore di noi lettori è rimasto per più di ventisei inverni.

Godiamoci il viaggio, genti

‘Niente stuzzica l’intelligenza più di un sospetto appassionato, niente sviluppa tutte le facoltà di una mente impreparata più di una pista che fugge nel buio.’

– Stefan Zweig, Il segreto e altri racconti

Cenere


Related Posts