Home Approfondimenti One Piece ATTACCO AL POTERE! Cosa aspettarci da questo Levely?

ATTACCO AL POTERE! Cosa aspettarci da questo Levely?

1219
CONDIVIDI

Mentre la narrazione prosegue nel paese di Wano, gli occhi del Mondo sono proiettati sul Levely e le decisioni che ivi prenderanno i regnanti convocati a Mary Geoise. I regnanti non sono però gli unici “ospiti” in Terra Santa, c’è più di un outsider pronto a cambiare le cose, con le parole o i fatti. Ci sono quattro elementi che minano all’ordine precostituito: quali le premesse e quali i possibili scenari, li analizzeremo insieme.

La fazione del cambiamento

Rispetto al precedente Levely, quest’anno parteciperanno re Dalton del regno di Sakura, re Neptune del regno di Ryugu, re Riku di Dressrosa oltre ai Nefeltari di Arabasta. Tutti questi regni sono stati sconvolti dall’arrivo di Luffy “Cappello di Paglia”, che con il suo entusiasmo li ha liberati dall’oppressione dello status quo, lasciando intraveder loro una speranza per il futuro.

I suddetti reggenti e regnanti hanno già avuto modo di conoscersi e raccontare le reciproche esperienze e probabilmente, mossi da esperienze simili e amicizie comuni, si sosterranno a vicenda. Tra le famiglie reali elencate, particolare spessore assumono i Nefeltari e la famiglia reale dell’isola degli uomini pesce per la loro relazione con i Poneglyph, presenti nel loro territorio e indirizzati ai loro antenati, ricordiamo inoltre la loro relazione con le armi ancestrali Pluton e Poseidon.

La famiglia Nefeltari è una delle 20 famiglie che hanno fondato il Governo Mondiale, ma a differenza delle altre 19, non ha mai voluto lasciare il deserto di Arabasta per trasferirsi a Mary Geoise, rinunciando, oltre all’ambita residenza, allo status di Draghi Celesti, con l’autorità e le ricchezze che ne conseguono. I Nefeltari sono considerati dei traditori dai Cinque Anziani, forse nascondono qualcosa: Crocodile era giunto ad Arabasta spinto da voci sulla posizione di Pluton, una delle tre armi ancestrali; l’arma non è stata trovata, ma nelle cripte della famiglia Reale era custodito un Poneglyph recante indicazioni per trovare Pluton, di cui Cobra dichiara di non saper nulla e il cui testo non viene condiviso da Robin con i lettori. L’arma ancestrale si nasconde davvero sotto la sabbia di Arabasta? Re Cobra era davvero all’oscuro di tutto? Cosa nasconde la famiglia Nefeltari? Non abbiamo risposte a questi interrogativi, eppure i Nefeltari potrebbero puntare proprio su questa incertezza per farsi ascoltare dal Governo Mondiale, ma questa minaccia potrebbe indurli a prendere delle contromisure.

Nel precedente Levely, la preoccupazione principale di Cobra riguardava Dragon ed il suo esercito Rivoluzionario, ma ciò accadeva prima del complotto ordito dalla Baroque Works e gli eventi di Alubarna, che avvicina molto i Nefeltari ai Riku di Dressrosa. Questi ultimi, sono saliti agli onori della cronaca per il “dogeza” di Fujitora in mondovisione, che con il suo atto ha messo in crisi la linea autoritaria della Marina e di conseguenza del Governo Mondiale, che sono costati all’ammiraglio il bando da tutte le basi della Marina. La famiglia reale di Dressrosa, che da ottocento anni governava Dressrosa al posto dei Donquixote, trasferitisi a Mary Geoise, era stata spodestata con l’inganno da Doflamingo, che ha continuato a regnare con il benestare del Governo Mondiale. Una vera tragedia che avrebbe colpito anche il regno di Arabasta, se Sir Crocodile, un altro corsaro, non fosse stato fermato.

Ascendendo per duemila chilometri, dal Palazzo del Drago alla città santa, Neptune e i suoi figli sono giunti al Levely pieni di speranze, per presentare una petizione per l’integrazione degli uomini pesce, chiedendo che venga loro consentito di vivere in superficie, tra gli umani e le altre razze. Quest’idea è un lascito della regina Otohime, che in passato ha tentato più volte di convincere in primis i suoi sudditi e poi i Nobili Mondiali, che una convivenza pacifica è possibile, rinnegando l’odio fino al suo ultimo respiro. Questa volta le firme ci sono e hanno la protezione di un Drago Celeste, Donquixote Mjosgard, ma l’odio e l’ignoranza sembrano scogli insormontabili, difatti re Sterry di Goa potrebbe non essere l’unico oppositore. Non sappiamo se il Governo Mondiale sappia o meno dell’ereditarietà di Poseidon, per cui il Levely potrebbe rappresentare un’occasione unica per impadronirsene, del resto la principessa degli abissi è sempre rimasta nelle profondità del mare, circondata dai re del mare, fin dall’antichità.

Il piano di Fujitora

Issho-san è a Mary Geoise ed è pronto a far saltare il sistema dei Sette Corsari. È noto l’intento dell’ammiraglio Fujitora di negare l’amnistia ai grandi criminali del mondo, rinnegando il sistema dei Sette Corsari, che sfruttando la protezione del Governo Mondiale perlopiù continuano a delinquere, depredando e sottomettendo gli onesti cittadini del mondo. Come esposto nel precedente articolo (il Monopolio della Conoscenza), al Governo Mondiale preme preservare l’equilibrio attuale delle cose, il torbido stagno che si è formato nei secoli non deve essere scosso, così che la melma resti in basso e tutto appaia limpido in superficie. A tale scopo il Governo Mondiale si garantisce la potenza bellica di ben sette criminali di spessore mondiale, sfruttando anche i loro contatti, soprattutto i contrasti con gli altri pesci grossi dell’underworld criminale, basti pensare ai contrasti tra Crocodile e Baffibianchi o tra Moriah e Kaido.

Ovviamente, la maggior parte dei corsari, attuali o precedenti, hanno cercato di sfruttare la loro posizione privilegiata per i loro scopi, all’insaputa del Governo… o forse no?! Non credo che il Governo Mondiale avrebbe appoggiato la riesumazione di Pluton da parte di Crocodile o la nascita della flotta di Barbanera, che è composta da criminali del Level 6 di Impel Down, pericolosi quanto i Sette Corsari e quindi pericolosi per l’equilibrio mondiale, ma probabilmente non contrasterebbe in alcun modo la caduta di un regno o l’assoggettamento di una popolazione, che verrebbe recepita come un semplice “cambio di amministrazione” in quanto ininfluente o addirittura vantaggioso nell’ottica del Governo.

Fujitora sa benissimo che per far saltare il sistema dei Corsari deve agire su tre livelli:

  • Illustrare i rischi dell’affidarsi a dei Criminali: gli basterà rievocare gli avvenimenti di Arabasta, Impel Down, Marineford e Dressrosa documentati dalla stampa e dai rapporti della Marina;
  • Screditare il sistema agli occhi dei regnanti accorsi al Levely: per far ciò, potrebbe puntare sulla testimonianza di Re Riku Dold III di Dressrosa, quella di re Cobra Nefeltari di Arabasta, entrambi convocati dall’ammiraglio (Capitolo 908),  a cui aggiungerebbe la propria testimonianza (quella di un ammiraglio del quartier generale della Marina), in più ci sarebbero le testimonianze di Re Elizabello II di Prodence (convocato al Levely) e quella di Smoker (un viceammiraglio del quartier generale della Marina), oltre alle dichiarazioni rilasciate o da rilasciare di Doflamingo, diretto responsabile (prima che lo ammazzino);
  • Proporre una soluzione per colmare il conseguente ridimensionamento del potenziale bellico e strategico, perché la difesa dell’ordine e delle nazioni annesse al Governo Mondiale sarebbe affidata alle sole forze governative, Marina e Cipher Pol: a tal proposito, Fujitora potrebbe svelarci l’ultimo progetto di Vegapunk (Capitolo 905), che è stato già in grado di aumentare la potenza bellica della Marina con la serie “PX Pacifista” e potrebbe nuovamente sorprenderci.

La missione di Bonney

Leggendo i capitoli del Levely, scopriamo la presenza di Jewerly Bonney, pirata della peggiore generazione, che si aggira per la città santa tentando di accedere al quartiere residenziale dei Draghi Celesti. Dalle poche vignette a disposizione, sembra che la piratessa abbia qualcosa in comune con Orso Bartholomew: sfruttando i poteri del proprio frutto del Diavolo assume l’aspetto di una vecchia, o meglio assume l’aspetto di se stessa da vecchia; pare che la versione anziana di Bonney sia la copia spiccicata della regina Conney del Regno di Sorbet, governato precedentemente proprio da Orso Bartholomew, passato alla storia con l’appellativo di “Tiranno”, forse perché ostile alla politica del Governo Mondiale. Non sappiamo con certezza se ci sia parentela tra i due, ma è certo l’interesse di personaggi di spicco nei confronti di Jewerly Bonney, precedentemente l’imperatore Barbanera e in seguito il grand’ammiraglio Sakazuki, che lasciano presagire un ruolo importante della piratessa e/o della sua famiglia nelle dinamiche che influenzano la politica mondiale. Se Bonney fosse una parente di Orso, potrebbe essersi diretta nel quartiere residenziale dei Draghi Celesti per liberarlo, ma la sua reazione lascia presagire un altro scopo.

Teoria. Bonney potrebbe voler liberare Orso, ma questo potrebbe essere un obiettivo secondario; nella terra degli Dei ci sono le residenze dei Nobili Mondiali che strabordano di ricchezze e di schiavi, Bonney non sembra una liberatrice, ma siccome il suo potere agisce sulle persone, potrebbe essere alla ricerca di qualcuno anziché qualcosa.

Attentato! L’insurrezione dei Rivoluzionari

L’armata rivoluzionaria si è infiltrata a Mary Geoise ed è pronto a colpire, quali sono le intenzioni del plotone d’attacco? Cominciamo col passare in rassegna quello che sappiamo.

Dal capitolo 904 si evince che l’attentato dei rivoluzionari sarà una dichiarazione di guerra ai Draghi Celesti; le parole di Dragon fanno presagire la sua partecipazione al piano, ma al momento non abbiamo prove della sua presenza a Mary Geoise; dal capitolo 905, pare che Betty e Koala non parteciperanno all’operazione e ancora una volta viene chiarito che non si vuole rovesciare il Governo, ma i Draghi Celesti che lo controllano; nel capitolo 908 viene mostrato il plotone d’attacco, composto da Sabo, Lindbergh, Morley e Karasu, non essendosi visti Dragon, Ivankov ed Inazuma né a Momoiro né a Mary Geoise non possiamo né confermare né escludere la loro partecipazione al piano; dallo stesso capitolo si evince che l’operazione avrà luogo principalmente nel quartiere residenziale dei Draghi Celesti e che uno degli obiettivi, seppur secondario, è la liberazione di Orso Bartholomew. Considerato che l’operazione sembra svolgersi nella terra degli Dei, pare che i rivoluzionari, come il resto del mondo, siano all’oscuro dell’esistenza di Im.

Teoria. I Draghi Celesti sono considerati “le divinità creatrici di questo mondo” (cit. Lucci), ciò che pone un drago celeste al di sopra dei “sovrani del mondo inferiore” sono le ricchezze, gli schiavi, la residenza nella città santa. I rivoluzionari potrebbero quindi minare in diversi modi lo status dei Nobili Mondiali, ad esempio sfrattando i draghi dalle loro lussuose abitazioni (date alle fiamme), depredandoli delle loro ricchezze (sprofondate magicamente nel sottosuolo), liberando i loro schiavi (come un tempo fece Fisher Tiger). Tutti questi attentati provocherebbero grande scandalo, ma non destabilizzerebbero il sistema più di tanto, perché il governo ci metterebbe poco a ristabilire lo status quo; un gesto estremo e simbolico potrebbe essere, invece, il rapimento e l’asservimento di un rampollo mondiale, un evento sufficiente a scatenare una guerra totale su scala mondiale. Un gesto così blasfemo da pietrificare le famiglie fondatrici, colpite nelle loro convinzioni di essere intoccabili e al di sopra dei pericoli che affliggono le altre persone, verrebbero trascinate nel baratro dell’insicurezza e del terrore.

Conclusioni

In conclusione, il Levely si prospetta essere molto movimentato, del resto lo abbiamo aspettato per anni, e speriamo tutti di poter assistere agli avvenimenti che probabilmente cambieranno l’attuale ordine delle cose. Come spesso succede, però, quando c’è troppa carne al fuoco, le varie fazioni, i vari interventi di cambiamento, potrebbero pestarsi i piedi a vicenda e il tutto si potrebbe concludere con un nulla di fatto. Infine, la presenza di Shanks, che mi ha sorpreso vedere nei panni di “collaboratore di giustizia”, o meglio “garante dell’equilibrio di forze”, lì a Mary Geoise dove potrebbe trovarsi Monkey D Dragon, estremo fautore dello stravolgimento dell’ordine costituito, e dove si nasconde Im-sama, figura oscura al vertice del Governo Mondiale, non fanno che complicare ancor di più il ventaglio di possibili scenari.

Alla prossima! Cius!!

5/5 (3)