Home » News » ONE PIECE SPOILER – Capitolo 1033

ONE PIECE SPOILER – Capitolo 1033

by Divino Galdino
one piece spoiler

Ecco gli spoiler del capitolo 1033 di One Piece!

Buuuuuuongiorno, One Piece Maniaci!! Un’altra settimana è passata pertanto ci siamo! Gli SPOILER del CAPITOLO 1033 di One Piece sono arrivati

Capitolo 1.033: “Shimotsuki Kouzaburou”.

Nella copertina, Tashigi e Smoker stanno giocando con alcuni pinguini in un’isola ghiacciata. Tashigi è il cattivo che si arrende con una bandiera bianca (indossa un cappello da squalo), i pinguini sono gli eroi che sconfiggono Tashigi (uno di loro è sopra Tashigi con una spada di cartone). Smoker è seduto sullo sfondo senza fare nulla, mentre un pinguino lo guarda spaventato.

Il capitolo inizia fuori dal castello di Onigashima, dove Zoro e King continuano a combattere. Zoro si lamenta con Enma di essere andata fuori controllo senza permesso e poi riesce a tirare indietro il suo Haki (il braccio di Zoro torna alla sua dimensione normale).

King ne approfitta per saltargli addosso ma improvvisamente si ferma davanti a Zoro senza fare nulla. Zoro è sorpreso ma colpisce con la “Sandai Kitetsu” nella pancia di King. Tuttavia, l’attacco non fa nulla a King.

King: “Hai colpito il “punto giusto””.

Zoro: “Ah…”

Improvvisamente, c’è un’enorme esplosione dove sono loro.

Nella “Sala del Piacere” nella Torre Sinistra della Cupola del Teschio, Queen è stato colpito così forte da Sanji nel capitolo 1.031 che ha attraversato più stanze. Torna a piedi da Sanji.

Queen: “Muhahahaha~~~!!!Hai appena parlato al telefono con il “Cacciatore di pirati”!? Quel tipo non può vincere contro King…!!”

Sanji: “…”

Queen “King è un sopravvissuto dell’estinta “razza Lunaria”!!! Sono la razza mostruosa che può sopravvivere in qualsiasi condizione in natura. Ecco perché erano chiamati “dei” dalla gente nei tempi antichi!

Sanji: “Come si è estinta quella razza?”

Queen: “Vai a chiederlo tu stesso alla storia!!!”

Mentre Queen dice questo, vediamo che apre la bocca per sparare un raggio laser a Sanji.

Torniamo all’esterno del castello di Onigashima. Zoro si è rivestito di Haki appena in tempo, altrimenti sarebbe già morto. King è di fronte a lui, è illeso nonostante si sia appena fatto saltare in aria.

Zoro attacca nuovamente King.

Zoro: “Ittoryu “Iai: “Shi Shishi Sonson” (Canzone del Leone della Morte)!!!”

Zoro attacca nuovamente King a bruciapelo, ma non gli fa nulla. King, senza muoversi da terra, si trasforma in Pteranodonte e afferra di nuovo la cresta della testa per attaccare Zoro a bruciapelo con “Tempura Udon”.

Zoro sfodera le sue spade per contrastare l’attacco di King, ma Enma perde il controllo e inizia ad assorbire nuovamente l’Haki di Zoro.

Zoro: “Aspetta un attimo! Enma!!! Proprio in un momento come questo!!!”

King: “”Tempura Udon”!!”

Zoro non riesce a schivarlo e viene parzialmente colpito dall’attacco di King. L’attacco distrugge parte dell’isola Onigashima. A causa dell’attacco, Zoro fa cadere le sue 3 spade.

Re: “Ohh, un uomo di spada trascinato giù dalla sua stessa spada!!! “E’ la prima volta che vedo una cosa del genere!

Zoro salta giù nel vuoto per afferrare una delle sue spade.

Zoro: “Sandai Kitetsu!!!”

Mentre è in aria, Zoro ricorda la conversazione che ha avuto con Hitetsu su quella spada.

Hitetsu: “Tu maneggi già la “Sandai Kitetsu”. Quella è una delle mie”.

Zoro: “Cosa, davvero!?”

Zoro ricorda anche come ha ottenuto la spada a Loguetown.

Zoro: “Questa spada è stregata”.

Ippon Matsu: “Sei un pazzo? Non posso venderti quella spada! Se tu morissi, sarebbe come se ti avessi ucciso io stesso!

Zoro: “La prendo.”

King vola fino a Zoro e lo colpisce con un attacco infuocato che lo prende in pieno. E’ stato colpito duramente ma si rialza per afferrare un’altra delle sue spade.

Zoro: “Wow…! Hah… Hah… Non sei caduta… Sono contento che tu stia bene. Wadou Ichimonji”.

Zoro ora ricorda il momento in cui ha ricevuto la spada di Kuina.

Zoro: “Sensei! Posso avere la sua spada!!!?”

Koushiro: “… Credo di sì …”

Zoro: “Dovrò mantenere la promessa per entrambi!!! Diventerò un così grande maestro di spada, che il mio nome sarà conosciuto anche in cielo!!!”

Zoro poi ricorda l’altra parte della sua conversazione con Hitetsu.

Hitetsu: “Vedi, quella lama bianca, “Wadou Ichimonji”, e “Enma”… sono state entrambe fabbricate dallo stesso uomo! Il fabbro “Shimotsuki Kouzaburou”!

Zoro poi collega le informazioni sull’origine delle sue spade.

Zoro: “Quella volta non potevo pensarci perché era tutto troppo affrettato…Ma come mai le spade di “Wanokuni” sono finite nell'”East Blue”?”

King è in aria e attacca Zoro con una nuova tecnica chiamata “Barizou Don” (Imperial Twin Blades – 刃裏双皇) con cui lancia una raffica di onde d’urto sbattendo le ali. Zoro blocca gli attacchi, poi recupera “Enma”. Ma “Enma” inizia a succhiare di nuovo il suo Haki.

King arriva dove si trova Zoro e lo colpisce con una delle sue ali. Zoro blocca l’attacco ma il terreno si rompe e Zoro cade in una zona all’interno del castello. Mentre cade, Zoro ricorda una conversazione avuta con Momonosuke.

Momonosuke: “Zorojuurou, mi è stato detto di non dire “sunacchi””.

Zoro: “È solo una cosa che mi ha detto il vecchio del mio villaggio. Non l’ho mai detto io stesso prima”.

Momonosuke: “Cosa!?”

Zoro ricorda che non ha mai saputo il nome di quel vecchio che era sempre sulla costa. Il giorno della sua morte, Zoro ha scoperto che il vecchio era il nonno di Kuina (vediamo una foto di Kuina con suo padre che piange il nonno). Zoro ricorda di nuovo la sua conversazione con Hitetsu.

Hitetsu: “Il fabbro “Shimotsuki Kouzaburou”!!! Ha infranto le leggi e ha lasciato questa terra più di 50 anni fa”.

Inizia il flashback, si svolge 13 anni fa nel villaggio Shimotsuki (East Blue). Dopo aver perso di nuovo contro Kuina, Zoro va sulla costa per continuare ad allenarsi. C’è il vecchio che Zoro ricordava (Shimotsuki Kouzaburou) e insegna a Zoro la parola “sunacchi” (il vecchio la dice in katakana (スナッチ) invece che in hiragana (すなっち) come Momonosuke).

Zoro chiede al vecchio se una volta era un samurai, visto che tutti nel dojo lo dicono. Kouzaburou gli dice di non dire nulla al riguardo, altrimenti i marines verranno a prenderlo. Poi dice a Zoro di girarsi e andarsene. Zoro fa la linguaccia al vecchio e se ne va per continuare il suo allenamento.

Kouzaburou osserva Zoro mentre si allena.

Kouzaburou: “Ti stai annoiando al dojo?”

Zoro: “Ho perso di nuovo contro Kuina, quindi devo continuare ad allenarmi!

Kouzaburou dà a Zoro due spade da allenamento, Zoro è scioccato e gli dice che non ha soldi per pagarle. Kouzaburou gli dice che non importa.

Kouzaburou: “Queste spade… sono l’unica cosa che posso fare ora … Usatele per fare pratica. Le spade sono “strumenti per togliere la vita”! Create per uccidere le persone! I fabbri progettano le spade per prendere più vite possibili!

Zoro: “…!!”

Kouzaburou: “Ogni spada ha una propria personalità che lo spadaccino deve imparare per dominare! Una spada pericolosa è una “spada maledetta”! Le “spade maledette” sono solo “spade famose” che sono temute dai deboli!!!Ecco perché le chiamano “maledette”!!! La spada fa paura semplicemente perché sta compiendo il suo “dovere” per cui è stata fatta!!! Quella spada che ho creato quando ero giovane, era il “capolavoro della mia vita”…Era una spada così seria nel fare il suo “dovere”!!! Ho dato a quella “spada famosa” il nome del Re degli Inferi!!!”

Torniamo al presente. Zoro è sdraiato a terra con una faccia sorpresa, finalmente capisce tutto.

Zoro: “…Il Re degli Inferi… “Enma”. “Il nome del villaggio è “Shimotsuki”.Quindi non era una coincidenza…?”

Zoro ricorda come i bambini del villaggio Shimotsuki hanno detto che il villaggio è stato creato dai pirati molto tempo fa (secondo i loro nonni). Poi ricorda di nuovo le parole di Hitetsu.

Zoro: “Quindi quel vecchio che era un samurai di Wanokuni…!!! Era il fabbro “Shimotsuki Kouzaburou”!!!?”

Zoro ricorda altre parole di Kouzaburou.

Kouzaburou: “Le spade famose osservano sempre gli umani e scelgono un spadaccino che ritengono adatto…!

Zoro ricorda anche le parole di Ippon Matsu a Loguetown.

Ippon Matsu: “Una spada sceglie chi la impugna”.

Zoro guarda Enma, che è bloccato a terra. Nonostante non sia nella sua mano, la spada è ancora attiva (espelle fumo) e il braccio di Zoro è ancora influenzato dall’assorbimento dell’Haki di Enma.

Zoro: “Così è finalmente arrivata, la spada che mi ha scelto e mi sta mettendo alla prova…!

Zoro afferra Enma, il suo braccio torna alle dimensioni normali. King è di fronte a lui.

Zoro: “E’ vero… che una spada non ha nessuna cattiva volontà per natura, questo significa che è il mio potere che non è ancora abbastanza!!!Forse Oden poteva combattere con facilità, anche con tutto questo Haki che gli è stato prosciugato…? “E’ vero, Enma?”

Alcuni subordinati dei Beast Pirates si avvicinano alla zona per aiutare King. Alcuni di loro credono che se sconfiggono Zoro, otterranno una promozione. Zoro continua a pensare.

Zoro: “Cosa dovrei fare per stabilizzare il mio Haki…!? Se lascio scatenare tutto questo Haki, può finire per togliermi la vita”.

Improvvisamente, i subordinati dei Beast Pirates iniziano a schiumare dalla bocca e cadono a terra.

Zoro: “No… va bene così com’è!

Zoro si trova davanti a King. Le sue 3 spade sono coperte di luce nera e fumo.

Re: “Capisco… Quindi hai intenzione di diventare un “re”?

Zoro: “Eh?”

Poi, Zoro ricorda le parole che Luffy gli disse quando Zoro accettò di unirsi alla ciurma di Luffy.

Luffy: “Il più grande spadaccino del mondo, è fantastico!!! Ed è appropriato visto che il tuo nuovo capo sarà il Re dei Pirati! Qualsiasi altra cosa mi farebbe fare brutta figura!!!”

Zoro risponde a King con un sorriso sulla bocca e uno sguardo di sfida.

Zoro: “Sì… ho una promessa fatta al mio capitano e al mio migliore amico!

Ti potrebbero anche interessare