Home » News » ONE PIECE SPOILER – Capitolo 1024

ONE PIECE SPOILER – Capitolo 1024

by Divino Galdino
one piece spoiler 945

Ecco gli spoiler del capitolo 1024 di One Piece!

Buuuuuuongiorno, One Piece Maniaci!! Un’altra settimana è passata pertanto ci siamo! Gli SPOILER del CAPITOLO 1024 di One Piece sono arrivati.

Titolo: “Un certo qualcuno (某 (なにがし))”.

Personaggi nella 2° parte del poster speciale per il World Popularity Poll: Gol D. Roger (nel cielo come Kaidou e Big Mom nella 1° parte del poster), Crocodile, Enel, Mr. 2, Vivi, Carue, Nami, Sanji, Brook, Chopper, Luffy, Robin, Jinbe, Zoro, Franky, Usopp, Going Merry, Woop Slap (nella polena di Going Merry), Kid, Urouge, Bonney, Killer, X Drake e Apoo.

Il capitolo inizia al secondo piano del castello di Onigashima. Possiamo vedere la sagoma di qualcuno in fondo alla stanza mentre molti dei subordinati di Kaidou iniziano a cadere e a schiumare dalla bocca. Si guardano intorno cercando di trovare chi sta usando l’haki del re contro di loro. La forma misteriosa parla.

Forma misteriosa: “Se vieni contro di me senza spirio,
non sarai in grado di mantenere la tua coscienza mentre sei di fronte a me!
Io sono l’uomo che ha sconfitto 2 dei Tobiroppo!
Io sono Usohachi il Cacciatore di Nihou (“二胞狩りのウソ八” significa “Usohachi il Cacciatore di 2 dei Sei Volanti”)!!!”

I subordinati di Kaidou: “Eh~~~~!!!
Due di loro!?”

Sì, la forma misteriosa è Usopp che appare cavalcando un coccodrillo gigante (in realtà, Usopp sta cavalcando un Gifter che ha un coccodrillo pieno in testa, a malapena riesce a camminare).

Nami, Tama e Speed si nascondono vicino a Usopp. Speed rivela che l’Haki del Re viene rilasciato da Big Mom, che sta combattendo in un’altra parte del secondo piano. E’ sorpresa che l’Haki di Big Mom possa influenzare gli altri sullo stesso piano.

Nami contatta Franky con un Den Den Mushi. Franky è in una zona che è collegata con il “Live Floor”. Non è ancora sicuro di cosa stia succedendo, ma l’esercito di Kaidou inizia a muoversi verso il “Live Floor”. Franky li combatte insieme alla squadra di Law per fermare l’esercito di Kaidou.

Al 3° piano del castello di Onigashima, l’area dove Black Maria e Robin hanno combattuto è completamente in fiamme. Mentre alcuni Mink guardano la scena, vediamo che Brook sta attraversando un ponte con Robin in braccio mentre scappano dal fuoco. Fortunatamente stanno entrambi bene, anche se Robin è ancora incosciente dopo la sua battaglia.

Brook contatta Jinbe, che è ancora al quarto piano del castello di Onigashima. Lì la battaglia continua contro i subordinati di Kaidou. Jinbe si chiede perché Kaidou non è tornato al castello e chi lo sta fermando.

Da una delle grandi porte che è collegata al “Live Floor” alcuni subordinati di Kaidou cercano di entrare per sfuggire alle fiamme che si trovano in altri piani del castello, ma Kawamatsu e i capi Yazuka combattono contro di loro.

Su tetto di Onigashima, Kaidou e Yamato stanno ancora combattendo. Yamato usa il suo attacco “Narikabura” (Freccia Narikabura) contro suo padre ma Kaidou lo respinge con il suo kanabo. Kaidou salta e usa il suo attacco “Kongokabura” (Freccia Indistruttibile – 金剛鏑) che è una versione più forte di “Narikabura”. Yamato lo ferma ma l’attacco è troppo forte e alla fine si schianta con alcune rocce.

Yamato si riprende dall’attacco e inizia a parlare con suo padre.

Yamato: “Tu vuoi sempre uccidermi!!!”

Kaidou: “Sì, è vero…
Questa non è solo una lite familiare.
Se vuoi chiamarti Oden,
allora devi essere pronta ad andare in guerra contro di me!”

Yamato: “Cosa c’è di male nell’ammirare qualcuno!?”

Inizia il flashback di Yamato. Kaidou e Yamato sono vicino al gigantesco Torii all’entrata di Onigashima (ha il drago che Ace distrugge qualche anno dopo). Dall’aspetto di Kaidou, il flashback ha luogo poco dopo la morte di Oden 20 anni fa, perché Kaidou porta ancora le bende sul petto della ferita che Oden gli ha inflitto.

Yamato è incatenata ad una colonna di legno perché continua a chiamarsi Oden. È gravemente ferita (ha un grosso bernoccolo sopra l’occhio destro) e ha anche fame. Il suo aspetto è lo stesso del presente (stessi vestiti e acconciatura) ma è una bambina. Intorno a Yamato, possiamo vedere diversi subordinati di Kaidou che cadono a terra e hanno la schiuma alla bocca. Alcuni di loro chiamano Yamato “Principessa Oni” (Onihime).

Kaidou: “Haki del Re…
Hai del potenziale.
Ma se vuoi continuare a chiamarti Oden, allora devi morire Yamato”.

Yamato: “Eh~~~!!!”
Kaidou porta Yamato in una caverna con il kanji “天” scritto sopra l’entrata (che ha una roccia gigante come porta). Yamato è incatenata ad una roccia gigante (che ha una corda shimenawa attaccata ad essa) mentre piange. All’interno della grotta, ci sono 3 dei più grandi spadaccini di Wanokuni che Kaidou ha catturato (per ora vediamo solo le loro sagome). Kaidou parla con loro.

Kaidou: “Se qualcuno di voi dichiara la sua resa,
vi farò uscire da questa caverna e potrete unirvi al mio esercito. “

Mentre Kaidou dice questo, lascia diverse spade a terra. Lascia anche una porzione di cibo vicino a loro. In questo modo è possibile che si uccidano a vicenda per mangiare. Yamato prega Kaidou di liberarlo.

Kaidou: “Non hai detto che sei “Oden”?

Dopo queste parole, Kaidou lascia la grotta.

Yamato rimane sola con i 3 samurai mentre il suo stomaco brontola per la fame. Li osserva attentamente mentre pensa di stare per morire.

Yamato: “Sono Oden…
Ma sono anche la figlia di Kaidou, che ha ucciso Oden.
Questi samurai devono avere un grande rancore verso mio padre…
E probabilmente vorranno uccidermi per vendicarsi!”

Improvvisamente, uno dei samurai si alza in piedi, Yamato crede che la sua fine sia già arrivata. Tuttavia il samurai si avvicina a Yamato e gli dà il cibo.

Samuari: “Mangia.
Un samurai non ha mai fame”.

Yamato inizia a piangere ringraziandolo e mangia. Non riesce a smettere di piangere anche se ha la bocca piena di cibo.

Yamato: “Non dimenticherò questa ciotola di riso per il resto della mia vita!

Quando Yamato ha finito, un altro dei samurai si alza, estrae la sua spada (che ha un bordo nero), e taglia le catene di Yamato facilmente (come Zoro ha tagliato la roccia prima di abbattere Mr. 1 in Arabasta). Yamato inizia a parlare con quel samurai e gli chiede il suo nome.

Samuari: “Un samurai sconfitto non ha un nome.
Chiamatemi semplicemente “Nanigashi” (un certo qualcuno)”.

Mentre il samurai parla possiamo finalmente vederlo chiaramente, è identico a Zoro ma più vecchio di qualche anno. Porta una benda sulla testa e sull’occhio sinistro. Nel capitolo non viene detto il suo nome (nemmeno quello degli altri 2 samurai) ma probabilmente è Shimotsuki Ushimaru, il daimyo di Ringo. Il samuari dice che simpatizzano con Yamato e che anche loro amavano Oden.

Yamato mostra loro il diario di Oden, i samuari sono scioccati. Ora possiamo vedere chiaramente gli altri due samuari. Uno ha una faccia lunga con grandi sopracciglia e basette, e porta anche il pizzetto (è quello che ha dato la ciotola di riso a Yamato). L’altro samuari ha una faccia triangolare, una corda legata alla fronte e un trucco simile a quello degli attori Kabuki.

Yamato: “Non riesco a leggere cosa c’è scritto…
Potresti insegnarmi a leggerlo?”

I samurai legano con Yamato, e nei giorni seguenti le insegnano a leggere. Yamato è stupita ed eccitata da tutto ciò che sta scoprendo. Dopo 10 giorni, Yamato è indebolita e vicino alla morte perché non ha cibo da mangiare.

Samurai: “Se Kaidou ti vuole davvero morta,
allora non sarai in grado di vivere abbastanza a lungo per vedere la battaglia che Oden-sama ha predetto
che avrà luogo entro 20 anni. “

Yamato: “Se posso vivere fino a quel giorno…
Combatterò per Wanokuni!”

Shimotsuki Ushimaru: “Allora ti aiuteremo a vivere per partecipare a quella battaglia…
20 anni sono troppo lunghi per noi!!!”

Il samuari che sembra essere Shimotsuki Ushimaru, si toglie la parte superiore del suo kimono ed estrae le sue 2 spade. Sulla sua schiena ha un tatuaggio con 2 spade incrociate, lo stesso simbolo che Koushirou (il sensei di Zoro) usa nel suo dojo e sui suoi vestiti. Poi i 3 samurai distruggono la roccia gigante che blocca l’entrata della grotta ed escono per combattere Kaidou…

Torniamo al presente.

Yamato: “Dimmi…
Perché mi hai tolto la libertà?
Perché hai tolto la libertà a questo paese!”

Kaidou: “Tu, moccioso!
Questo mondo non può essere spiegato con semplici domande e risposte!!!”

Yamato e Kaidou attaccano contemporaneamente usando il “Raimei Hakke” (Thunder Bagua). Probabilmente entrambi hanno usato l’Haki del Re, perché la collisione degli attacchi ha creato un’esplosione di fulmini neri.

Per la prima volta, sembra che Yamato riesca ad essere alla pari con suo padre…

Fine del capitolo, nessuna pausa la prossima settimana

Ti potrebbero anche interessare