Home Shop libri one piece ONE PIECE: Una Storia di Tesori e di Libertà
one piece storia di tesori e di libertà

ONE PIECE: Una Storia di Tesori e di Libertà

0,00

Il testo che stai per leggere prende in esame fatti e avvenimenti presenti all’interno dei volumi 0/86 di One Piece. Sono pertanto presenti “spoiler” in grado di rovinare colpi di scena o avvenimenti clou presenti all’interno dell’opera. Quindi, per godere appieno di questo testo, sarebbe opportuno aver letto il manga e/o visto la sua trasposizione animata.

Descrizione

“Volete il mio tesoro? È tutto vostro! Cercatelo! Chissà se qualcuno lo troverà. L’ho lasciato tutto in un certo posto…”. 

Quale fan di One Piece non conosce queste parole? Tutto iniziò da qui, da Gold Roger, o meglio Gol D Roger, il re dei pirati, che sul patibolo pronunciò ghignando queste frasi apparentemente banali e di poco peso. Sì, di poco peso, perché sembrano semplicemente riferirsi ad un tesoro pirata, che il comune pensare va subito ad accostarlo a soldi, gioielli e altri beni in grado di garantirti ricchezza, fama e potere. Il tesoro di Gol D Roger: che cosa poteva mai aver accumulato o trovato un uomo che per primo, almeno per quanto i libri di storia del mondo raccontano, riuscì a completare il proprio viaggio fino a Raftel, l’ultima isola della Grand Line? Cos’è questo ONE PIECE?!

Sogni, tesori, ambizioni: questi sono i veicoli primari che muovono il mondo di One Piece. Buoni, cattivi, pirati, marine, rivoluzionari, governativi… i sogni vanno al di là di tutto e spingono i grandi uomini a viaggiare per vederli realizzare, in questo mondo ricoperto per la maggior parte d’acqua. Un grande pirata disse: “Gli uomini non smetteranno mai di sognare”. Noi che leggiamo One Piece da anni lo sappiamo e continueremo a sognare insieme ai personaggi di questa storia infinita. Ed ecco perché voglio realizzare questo mio piccolo sogno, ovvero passare in rassegna la Grande Storia del manga, analizzandone i vari punti e collegandoli pian piano, così da arrivare ad una possibile soluzione al mistero del tesoro di Roger.

Gabriele “Il Re” Bertoloni